• L'Cosa è L'IO...

    Se come dice Gurdjieff la vita è reale solo quando io sono allora vale la pena di cercare una risposta di comprendere che cosa sia questo io/ego

  • IL RITORNO DEGLI ELOHIM

    Da tempo il nome elohim circola con insistenza fra i risvegliati in cammino verso l’imminente ascensione e c’è chi giura che gli Elohim stiano arrivando (o tornando?)
  • DIVENTERE RICCHI E' UNA SCIENZA.

    “Quali che siano le cose che voi desiderate, per le quali pregate, siate convinti di riceverle, ed esse saranno vostre” (Marco 11:24).
  • Perchè imparare a sviluppare un sentimento di gratitudine?.

    Siate grati per il letto nel quale avete appena dormito, il tetto sopra la testa, il tappeto o il pavimento sotto i piedi, l'acqua corrente, la doccia, i vestiti ... la macchina che si guida, il cibo, gli amici.
  • DNA: uno scrigno di meraviglie dentro ciascuno di ...

    Il processo di apprendimento secondo Platone non è nient’altro che un processo di ricordo, reminescenza, che ci porta progressivamente a riprendere contatto con il mondo delle idee.

Uscire fuori dal corpo...!!



DOMANDA: Osho, dopo l’ultimo gruppo ho vissuto qualcosa di molto strano. Mi sono sentito sconnesso da me stesso: io ero qui e il mio corpo era laggiù. Ho avuto molta paura. Ho mangiato un panino e questo mi ha fatto sentire meglio, ma è stata una sensazione molto strana.


OSHO: La prima volta che succede è sempre molto strano, perché non riesci a capire di cosa si tratta. Qualunque cosa accada, possiamo capirla solo se abbiamo già avuto qualche esperienza simile in passato. Ma quando succede per la prima volta, non c’è passato e non hai alcun riferimento.

Oppure, sarebbe più corretto dire che non hai alcuna idea al riguardo. Quindi, quando accade, improvvisamente tutto il meccanismo mentale si arresta. Non può funzionare. L’esperienza è così nuova da non poterla digerire. E ti spaventi, perché ciò che sai già, invece, non fa mai paura.

Ecco perché la morte è così spaventosa, perché non ne sappiamo nulla e non possiamo conoscerla prima che accada. In questo consiste la paura della morte. Se ci fosse un modo per conoscerla, per farne un po’ di esperienza prima, la paura scomparirebbe.
In effetti la meditazione è un modo per sperimentare la morte prima che accada. È ciò che ti è successo quando hai sentito il tuo corpo separato da te stesso. Per una singola frazione di secondo, hai perso ogni connessione. Sei sconnesso e non esiste alcun ponte tra te e il tuo corpo. È tremendo, terribile. Nasce una paura terrificante.
Hai fatto bene a mangiare qualcosa. È utile, perché nel momento in cui il cibo entra nel corpo, ti riconnetti a te stesso. Anche una donna che ti accarezzi amorevolmente può essere d’aiuto, ancora meglio del cibo. È un nutrimento con qualcosa in più. Se una donna può toccarti amorevolmente, ti riconnetti immediatamente.
È attraverso la donna, attraverso l’utero della donna, che ci connettiamo al corpo per la prima volta.
La prossima volta che succede, se sei vicino a una donna, dille di abbracciarti. Se non è possibile, va benissimo mangiare. Tuttavia a volte può capitare che il corpo non sia in grado di assumere cibo. 

Potresti avere nausea, o voglia di vomitare. Questo è possibile, perché a volte il corpo non ha voglia di mangiare. Il corpo è sull’orlo della morte e tu cerchi di mangiare. È contraddittorio.
Anche la respirazione profonda può aiutarti a riconnetterti.
Quando il bambino esce dall’utero, la prima cosa che deve fare è respirare profondamente. Se entro tre minuti non ha pianto e fatto un respiro, morirà, perché il corpo non può resistere più di tre minuti senza respirare.
Quindi in un’esperienza di questo genere, non sei connesso, come se nascessi un’altra volta. Quindi piangere, respirare e mangiare possono essere utili: il latte sarà la cosa migliore, perché ti riconnetterà a tua madre.
Ma cerca di rimanere in quel momento fantastico almeno per un po’. Non avere fretta, perché ti sfuggiranno molte cose che possono accadere attraverso questa esperienza. Quando diventa troppo e non riesci più a tollerarlo, o pensi che sia arrivato l’ultimo istante della tua vita, senti che stai per morire e sei così terrorizzato da non poter resistere, usa qualsiasi mezzo per ritornare nel corpo. 

Se non puoi fare nient’altro, inizia a correre e saltare.
Ogni attività ha bisogno della connessione col corpo. Ecco perché i meditatori di tutto il mondo hanno sempre insistito sullo stare seduti in silenzio, senza muovere il corpo, perché in quello stato immobile è più facile, per l’anima e il corpo, separarsi, disconnettersi. 

Quando fai qualcosa, la sconnessione è difficile. L’azione non è possibile senza che tu e il tuo corpo stiate insieme, ma l’inazione è possibile.
La prossima volta che succede, prova a starci più a lungo. Non c’è nulla di cui aver paura. Sarà un’esperienza immensamente preziosa e di sicuro ne vedrai la bellezza. Più la assapori, più la desidererai. Presto diventerà una benedizione.
Quando riesci a rimanere nel corpo, senza essere connesso a esso, accade la meditazione. È il primo Satori. Possono anche passare molte ore, ma non sentirai il trascorrere del tempo. Ma questo accade solo quando la paura è scomparsa e la tua mente si è acclimatata alla nuova esperienza e non ne è troppo terrorizzata, ma diventa curiosa. 

La tua mente diventerà così curiosa da volerne sapere di più e la paura si trasformerà in testimonianza di ciò che è successo. Entraci sempre di più, a poco a poco, e se inizi a sentire che stai impazzendo, assorbi anche quella follia, a poco a poco. Molte persone sono impazzite. Se lavorano senza un maestro e non sanno cosa devono fare, si ritroveranno in qualcosa che non riescono a gestire e possono impazzire. 

A quel punto è molto difficile riportarle indietro, perché non è una follia ordinaria. Non è una nevrosi o una psicosi. La psichiatria non sarà di alcun aiuto, perché quello stato non è al di sotto della mente normale. È al di sopra della mente normale. È una svolta, non una rottura. 

Ma anche una svolta può essere sconvolgente. La corrente potrebbe essere moltissima, mentre tu non sei ancora abbastanza pronto. Potresti essere in grado di reggere soltanto una corrente a cento Volt, mentre quell’esperienza è a mille Volt, così si spegne un fusibile o si brucia qualcosa.
Quindi non starci troppo tempo. Resta vigile ed entraci sempre di più. Un giorno, se riuscirai ad attraversare l’esperienza totalmente, arriverà il momento in cui sentirai che tutto gira, diventa sconvolgente, diventa illogico, assurdo, ma lo attraversi; continui a esserne testimone. E poi all’improvviso tutto torna a posto. Di nuovo c’è ordine e il caos è scomparso. Hai attraversato la follia.
Questo è Satori: entrare nella follia e senza impazzire. È rischioso, ma tutto ciò che è prezioso è rischioso.
È come un tunnel. Attraversi l’oscurità, ma sai che prima o poi ne uscirai. Ricordati di me ogni volta che ci sei dentro e ti addentri un po’ di più nel tunnel. Un giorno il tunnel finirà. Sarai a cielo aperto e sarà un nuovo cielo, un nuovo spazio che non hai mai conosciuto prima.

Tratto da: Osho, The Cypress in the Courtyard #2

tratto da
Share:

LA LEGGE DEL SETTE


Gurdjeff spiegò in modo molto dettagliato questa legge. Cercherò di fare un sunto dei concetti principali…

L’Universo consiste di vibrazioni. Esse sono discontinue.; si sviluppano cioè in modo non uniforme ma con periodi di accelerazione e di rallentamento. Si rafforzano e si indeboliscono alternativamente.

Le vibrazioni si sviluppano in modo regolare per un certo periodo di tempo che è determinato dalla natura dell’impulso e dall’ambiente. A un certo punto però interviene un cambiamento. Esse rallentano e non seguono più l’impulso iniziale. Per riprendere forza deve avvenire qualcosa…

La legge dell'ottava è una legge che regola l'universo e risponde a processi cosmici, dove il senso stesso di quei processi è la Consapevolezza, in assenza di Consapevolezza tutto avviene secondo un rapporto di "forze" quindi di influenze esteriori, ovviamente più forti di Noi, da qui il significato di meccanicità .

Il superamento di questo è la conoscenza della legge stessa (difficile) o il sentire, quindi l'aumento della sensibilità nei confronti del ciclo e del suo espandersi sempre più, a cui ci si deve allineare, l'allineamento ha a che fare con l'Essenza, la nostra Essenza, che deve prendere il posto della personalità. Da qui, o si è soggetti a quelle influenze o le si cavalca secondo le proprie "forze".

Ecco un modo semplice per spiegare questa legge.

Consideriamo a livello esoterico come tutto si possa suddividere in 7

I 7 colori dell’arcobaleno, i 7 giorni della settimana, i 7 chakra, le sette note musicali…ecc..

Prendiamo in considerazione la tastiera di un pianoforte. Le sette note DO, RE MI, FA, SOL, LA , SI sono composte dai tasti bianchi, che però sono intervallati dai tasti neri. Essi sono i semitoni. Cioè permettono di arrivare alla nota successiva senza sbalzi, ma gradualmente.

Ci sono però 2 punti in cui non ci sono i tasti neri e cioè tra il MI e il FA e tra il SI e il DO successivo. In questi 2 punti avviene un salto senza passare dai semitoni. Quello più importante è tra il SI e il DO successivo. Infatti si alza la tonalità.

La stessa cosa possiamo rapportarlo nella nostra vita.

Questo può avvenire per un progetto di qualsiasi tipo; un’amicizia, un matrimonio, un lavoro..ecc…

Se il progetto è lungo lo si può rapportare in anni, altrimenti anche in periodi di tempo inferiori (giorni, settimane, mesi). E’ nota ad es. per il matrimonio la crisi del settimo anno.

Per la nostra vita possiamo considerarlo ovviamente in anni.

Sono quindi 2 i momenti in cui avviene questo salto; tra il terzo e il quarto anno, ma soprattutto tra il settimo e l’ottavo che è il più importante.

Avviene un calo energetico, una crisi, qualcosa che può apparire come negativo. Ma è proprio in quel momento che si possono attingere nuove energie per fare il salto. Da come affrontiamo quel periodo ne deriva poi il futuro del progetto o della nostra vita per il successivi anni. Possiamo quindi prendere una direzione o un’altra.

Si verifica uno shock addizionale che permette il salto. Esso arriva dall’esterno o lo possiamo creare noi. E' quindi necessario un allineamento, sapersi osservare, prendere consapevolezza di Sè, per evitare di subire le influenze esteriori e quindi staccarsi dalla "meccanicità imposta dall'esterno attraverso un Lavoro Interiore continuo.

Nessuna preoccupazione per il calo energetico e quindi delle crisi che possono avvenire. Esse sono fisiologiche. L’importante è affrontarle nel modo giusto.

Ecco che risulta quindi determinante come agiamo in quel periodo…

Esistono comunque un numero molto alto di salti dell’ottava paralleli che si intersecano anche tra loro nella nostra vita…

Share:

Allarme Virus in tutto il mondo


Arriva da Wuhan capoluogo della provincia dello Hubei il nuovo Virus che si sta diffondendo in tutto il mondo dove le persone specialmente i giovani vanno in giro per la città  indossando mascherine di protezione per eventuali contagi.

Misure di emergenza sono state messe a disposizione dalle Autorità obbligando tutte le persone con dubbie sintomatologie a presentarsi nei centri di controllo messi a disposizione.
Di conseguenza le Autorità cinesi anno anche annunciato sanzioni e problemi giuridici a tutti coloro con sintomi respiratori non usufruissero di questi centri di controllo dal momento risultassero positivi al Virus patogeno Cornavirus.

Molti casi di persone contagiate sono avvenuti attraverso i viaggi per affari trasportando il virus al loro rientro a parenti amici e famigliari, per questo motivo la Corea del Nord a bloccato l'ingresso a tutti i cittadini cinesi.

Rivelazioni ShocK 
Share:

Comprendere il Potere intuitivo nella Mente


Con il termine intuito stiamo a indicare quel processo di ragionamento sensibile per mezzo della quale siamo in grado di esaminare fatti e condizioni per un lungo raggio.
Noi comuni mortali siamo governati da costumi e abitudini precedenti relazionando questa applicazione per la maggior parte a condizioni esterne, riconducibili a eventi oggettivi oppure a esperienze particolari durante la nostra vita dove mettere in azione l'intuito e un fatto assolutamente necessario per evitare spiacevoli disagi.

Applicare l'intuito alla nostra mente non a niente a che fare con l'accettazione di pensieri armoniosi che è un concetto di base accennato nel paragrafo precedente sulle esperienze o effetti; non saremo altro che sognatori, piuttosto deve risiedere nella mente laddove i pensieri fanno ingresso nei momenti di riflessione.

Agire nei pensieri come se fossero fatti fisici materiali quando ci troviamo sdraiati sul letto, in uno stato di comodità sul sofà immersi con i nostri pensieri dinamici potremmo essere consapevoli che il nostro Io è  tutt'uno con essi e personalmente propongo di mettere all'opera l'intuito per  avere grandi risultati.
Dinamicità e staticità in generale sono attributi della mente e del pensiero facilmente riconoscibili dove la mente è una sorta di magazzino e i pensieri sono le nostre aspettative basate nella maggior parte dei casi come dicevo sopra sulle nostre abitudini.
Questo piccolo esercizio e molto importante per far tornare l'Intuito alla sua piena vitalità, essere preparati negli ostacoli che incontreremo e superarli senza difficoltà.

“Pensa davvero, e i pensieri tuoi
sfameranno la fame del mondo;

Parla davvero, e ogni tua parola
sarà un seme fruttuoso;


Vivi davvero, e la vita tua
sarà una grande e nobile dottrina di fede.”

Horatio Bonar




Rivelazioni shocK
Share:

Storia del Diamante Nero


Il diamante nero è una pietra rara e preziosa, che ha affascinato l’uomo fin dall’alba dei tempi, a renderlo particolare è la sua opacità, che è dovuta alla presenza di ferro ed ossidi di ferro ma anche dal fatto che è composto da un tipo di carbonio differente rispetto a quello presente negli altri diamanti. La consistenza di tale particolare pietra è particolarmente dura, anche se sono presenti diverse fragilità strutturali che rendono il diamante nero difficile da tagliare.

Per molto tempo fu utilizzato solo in campo industriale o per realizzare la polvere abrasiva necessaria per tagliare i diamanti stessi. Il fatto che non sia lucente e scintillante ha destato grande interesse ed ha avvolto tale preziosa pietra nel mistero. Non a caso il diamante nero è considerato il più raro di tutti i diamanti naturali.
Tuttavia, per valutarne il valore non vengono utilizzati gli stessi parametri previsti per gli altri diamanti, vale a dire le famose 4 C: Colour (colore), Cut (taglio), Carat (peso) e Clarity (purezza). Di fatto, i diamanti neri vengono valutati in base al taglio, che è piuttosto difficoltoso, a causa della particolare combinazione di durezza e fragilità della pietra, nonché al montaggio sul gioiello ed alle dimensioni.

L’utilizzo dei diamanti neri nella gioielleria risale agli anni Novanta, quando i primi gioiellieri decidono di realizzare alcuni pezzi utilizzando queste insolite pietre, affascinati dalla loro luce non comune e dall’atmosfera di leggenda che li circonda. Per molti esperti del settore, il diamante nero continua ad essere una gemma sottovalutata e non considerata per quella che è la sua intensa e magnetica bellezza. La cromia scura non permette di effettuare una valutazione precisa in base alla purezza e la scelta del taglio per fare risaltare la sfumatura non è per niente facile. Pare comunque che nel mondo vi siano alcuni diamanti neri di grande importanza, di dimensioni notevolmente superiori alla media e dal valore considerevole.

Chiamato anche con il nome di carbonado, il diamante nero possiede, come si è detto, una struttura diversa dagli altri diamanti, costituita da microcristalli e da tracce di gas che li rendono leggermente porosi. La teoria che attribuisce a questa pietre origini extraterrestri, è dovuta proprio alla formazione di queste sostanze gassose, impossibile da verificarsi alle profondità da cui, solitamente, provengono i diamanti incolori.

Per tale ragione, i ricercatori hanno elaborato alcune teorie, in base alle quali la formazione dei diamanti neri deriva da una collisione tra la Terra e un asteroide avvenuta miliardi di anni fa o ancora, data la presenza di idrogeno al loro interno, potrebbero essersi formati in prossimità di una stella, dove lo spazio è particolarmente ricco di questo gas.

Share:

Koala rischio estinzione. Conseguente alterazione Ecosistema?


L'ecosistema è costituito da una o più comunità di organismi viventi (organici) e da elementi non viventi (inorganici) che interagiscono tra loro; una comunità è a sua volta l'insieme di più popolazioni, costituite ognuna da organismi della stessa specie. L'estinzione di una specie può essere causata da vari fattori, in questo caso il drastico mutamento dell'ambiente causato dall'uomo attraverso la sconsiderata e inarrestabile industrializzazione.


La gente del posto si sta adoperando nonostante le avversità a raggiungere i cuccioli di  Koala impauriti sugli alberi salvandone più possibile per affidarli a amici, parenti, vicini di casa etc.
L'Autorità Federale a stanziato 35 Milioni di dollari per i Zoo, strutture veterinarie e per le persone che si sono prese cura dei Koala.


Rivelazioni ShoK
Share:

Minaccia del Vulcano Taal. Nuova eruzione. Shock World News


Rivelazioni Shock World News
Dopo le due esplosioni del 12 gennaio, il vulcano Taal ha a eruttato nuovamente lava e enormi quantità di cenere causando conseguenti terremoti che anno distrutto e reso svariate abitazioni inagibili nella zone limitrofe alla città di Batangas.


Sono circa 24.000 le persone evacuate dall'attività del vulcano Taal situato nella regione di Mindoro.
Le autorità filippine hanno avvertito di una possibile "sproporzionata eruzione esplosiva" annunciando il livello di allerta "quattro", con conseguente evacuazione di 50.000 residenti vicino alla capitale Manila. Migliaia di sfollati anno dovuto lasciare le città più vicine a causa dell'aria irrespirabile e altri relativi fattori... 




Rivelazioni ShoK
Share:

2I / Borisov si avvicina alla Terra a oltre 170.000 km/ora

NASA / ESA / J. DePasquale / STScI
2I / Borisov, la prima cometa interstellare mai confermata nel Sistema Solare, continua il suo viaggio e si avvicina alla Terra a 177.000 chilometri all'ora, secondo i nuovi dati del telescopio spaziale Hubble. Il 28 dicembre, la cometa che è stata scoperta alla fine di agosto dall'astronomo dilettante russo Guennadi Borisov , passerà la sua distanza minima sul nostro pianeta, circa 289,8 milioni di chilometri, secondo. Quindi continuerà sulla sua strada dall'altra parte del nostro sistema solare.

La velocità del 2I / Borisov è aumentata dopo aver superato il perelio - il punto della sua traiettoria più vicina al sole, raggiungendo 177.000 chilometri all'ora. Questa è la cometa più veloce mai osservata. Di norma, questi corpi viaggiano a metà di questa velocità.
Secondo gli scienziati, la sua velocità e la sua insolita traiettoria indicano senza dubbio che si tratta di un corpo proveniente dall'esterno del sistema solare. Inoltre, 2I / Borisov ha anche una peculiarità che lo distingue da altri oggetti simili: la sua traiettoria è più vicina a una linea retta che a un'ellisse, che la distingue chiaramente dai corpi del nostro Sistema Solare.

Gli scienziati non sanno ancora da quale sistema stellare provenga il 2I / Borisov, sebbene siano stati in grado di definire la sua traiettoria in modo abbastanza accurato.
Poco dopo la sua scoperta, un gruppo di astronomi polacchi indicò il sistema binario Kruger 60 nella costellazione di Cefeo come il sito di formazione di questo corpo. Tuttavia, un'ulteriore verifica da parte degli stessi autori ha confutato la teoria.
Alcuni scienziati ritengono che 2I / Borisov "morirà" anche prima che raggiunga la Terra, sostenendo che la cometa si disintegrerà mentre si avvicina al Sole.

tratto da zap.aeiou.pt
Share:

Esplosione colossale del vulcano Taal nelle Filippine



Ultim'ora. Il vulcano Taal, situato sulla costa occidentale dell'isola di Luzon è scoppiato domenica mattina, nelle Filippine, l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia (PHIVOLCS) ha dichiarato di raccomandare il livello di allarme 4 (5 livelli) evacuare entro un raggio di 14 km per possibili tsunami vulcanici.

" Un'imminente eruzione pericolosa è possibile nelle prossime ore o giorni ". Inoltre, l'agenzia ha avvertito della possibilità che si verifichi uno tsunami vulcanico entro un raggio di 14 chilometri dal cratere principale di Taal.


La colonna di cenere del vulcano arriva tra 10 e 15 chilometri sopra il cratere. L'eruzione è stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza e da diversi residenti della zona. 


Share:

Ultim'ora Shock: L' Iran ammette di aver abbattuto l'aereo ucraino "involontariamente" a causa di un errore umano.


L'Iran ha ammesso sabato di aver abbattuto l'aereo passeggeri ucraino " involontariamente " a causa di un errore umano, le dichiarazioni corrispondenti sono state pubblicate dal ministro degli esteri Mohamad Yavad Zarif e dal presidente Hasan Rohaní.
L'indagine indica che un " errore umano " ha causato la demolizione dell'aereo in cui le 176 persone a bordo hanno perso la vita.
Il Boeing 737-800 di Ukraine International Airlines "prese la posizione di volo e l'altitudine di un bersaglio nemico" quando si avvicinò a una base del Corpo di Guardia Rivoluzionaria Iraniana. "In queste circostanze, a causa di un errore umano," l'aereo "è stato attaccato " , afferma il rapporto.

Un errore umano al momento della crisi causata dall'avventurismo americano ha portato al disastro aereo, al nostro profondo rammarico, alle nostre scuse e condoglianze al nostro popolo, alle famiglie di tutte le vittime e alle altre nazioni colpite ", ha affermato il ministro di Straniero dell'Iran, Mohammad Javad Zarif

"L'indagine interna delle Forze Armate ha concluso che, purtroppo, i missili sparati per errore umano anno causato la terribile perdita del piano Ucraina e la morte di 176 persone innocenti , " ha detto Sabato mattina il presidente iraniano, Hassan Rouhani, un attraverso Twitter .
Share:

Mente, corpo e spirito


“Non si dovrebbe intraprendere la cura di una parte senza tener conto del tutto. Non dovrebbe venir fatto alcun tentativo di curare il corpo disgiunto dall’anima e, per ottenere la salute della testa e del corpo è necessario cominciare curando la mente… Perché questo è il grande errore dei nostri giorni nella cura del corpo umano, che si compie separando l’anima dal corpo”. Platone (427-347 a.C.)

L’entità umana è fatta da tre componenti fondamentali, corpo, mente e spirito che tra loro interagiscono e si condizionano a vicenda. Se il corpo è in stato di malattia la sofferenza si estende alla dimensione psichica e a quella emozionale, allo stesso modo quando è la mente a non essere in equilibrio questa condiziona la parte fisica e la sfera dei sentimenti e quando è la parte spirituale ad essere opaca questa influenza disarmonicamente il fisico e la parte psichica della persona.

Se una sola componente non è in stato di benessere si viene a creare una specie di scompenso nella natura dell’essere umano e a questa subentra l’inquietudine, la sofferenza, l’infelicità.

Se il corpo si ammala è perché l’uomo vive male, e si alimenta male, questo succede perché la sua parte ragionativa non ha ancora raggiunto i livelli necessari a comprendere le leggi della natura. Può forse una mente essere serena quando il corpo è sofferente? Le malattie psicosomatiche sono una realtà non trascurabile. Se non uomo non ha saggezza e conoscenza come può sapere che cosa è meglio per la sua mente e la sua anima? E come può la sfera emotiva non essere turbata da pensieri turbolenti o azioni delittuose? Allo stesso modo quando la fera sentimentale si esprime in modo negativo, lesivo per se stesso e gli altri, come può l’individuo essere in pace con se stesso e con gli altri?

La mente non può migliorare se stessa senza l’ausilio del corpo materiale in quanto è espressione sottile dello stesso, così il corpo non può migliorare se stesso senza l’ausilio della mente, allo stesso modo l’anima non può migliorare se stessa senza la volontà del soggetto, cioè l’azione della mente da parte della materia che la costituisce. In realtà corpo, mente e spirito sono tre mondi che si compenetrano, che si influenzano reciprocamente e sono tra loro indivisibili al punto che se una delle tre componenti viene a mancare del tutto l’individuo cessa di esistere. Quindi se le tre componenti sono inseparabili per deduzione si può supporre che alla morte del corpo fisico dell’uomo si estinguono anche la mente e la sfera spirituale. Ma tutto è all’interno dell’Uno e quando il corpo materiale si frammenta i suoi componenti restano, sotto altri aspetti, all’interno dell’Uno perché nulla sia crea e nulla si distrugge.

Se anche un solo organo è malato inevitabilmente ne soffre l’intero organismo. Ma se si vuole operare la guarigione di una delle tre parti è necessario intervenire anche sulle altre due. Il benessere integrale dell’individuo si raggiunge solo quando le tre componenti non solo sono armoniche con se stesse ma devono esserlo anche tra loro. Quando una sola di queste viene trascurata, non si sviluppa allo stesso livello delle altre due, si crea una sorta di scompenso che genera disarmonia nell’entità e quindi sofferenza fisica, psichica o spirituale. Una persona, ritenuta giusta e di sani principi morali che però usa mangiare la carne prima o poi si ammalerà sia perché non ha capito a livello mentale che questo alimento è incompatibile con la sua salute e sia perché la sua coscienza non è sensibile da condividere la sofferenza degli animali e di conseguenza, secondo la legge della causa-effetto, ne pagherà le conseguenze con la sofferenza.

Così se si vuole intervenire sulla mente dell’individuo sarà necessario considerare il livello evolutivo raggiunto dal corpo e dell’anima; se si vuole che un individuo sviluppi la sua sfera emotiva sarà necessario tener conto della dimensione fisica e psichica dell’individuo. Può succedere che un individuo abbia un fisico in apparenza in buono stato ma la sua ottima salute non durerà a lungo se vengono trascurate le altre due componenti. A volte succede che (come alcuni asceti e santi) ad un fisico ammalato corrisponda una grande sfera spirituale, ma l’individuo è sofferente perché ha trascurato una delle sue componenti, il corpo, quindi non ha realizzato il benessere integrale richiesto dalla natura per essere felice, perché in realtà un uomo ritenuto santo che mangiava la carne ha, a mio avviso, le mani insanguinate.

Share:

Sentire è il segreto – Neville Goddard (Parte 4)

Servizi di riparazioni della casa centro Lazio 

( Roma - Rieti - Viterbo ..... )  h24. 

                                  >>>> Disponibilità<<<<
                                   >>>>>>immediata <<<<<


Per info - 

Tel.. Sms - WhatsApp - 3487186144




Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

MUSIC FOR THE SOUL

Etichette

Archivio blog

Recent Posts