In evidenza

L'ALLARME SHOCK! MISTERIOSO PIANETA IN ROTTA CON LA TERRA: "AD AGOSTO TERREMOTI FINO A 9.8 DELLA SCALA RICHTER"

Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entr...

martedì 4 settembre 2012

Spagna: qualcuno comincia ad assaltare supermercati per il cibo

Spagna: qualcuno comincia ad assaltare supermercati per il cibo

Una cinquantina di persone ha preso d'assalto in mattinata un supermercato Carrefour a Merida, nell'ovest della Spagna, rubando generi di prima necessità in segno di protesta per i tagli alla spesa sociale.Si tratta, secondo fonti della delegazione di governo, di attivisti della Piattaforma per il reddito minimo dell'Estremadura e di associazioni di disoccupati e di cittadini, guidati dal deputato di Izquierda Unida (IU) della regione dell'Estremadura, Victor Casco.Intorno alle 11.00 i manifestanti sono entrati in massa nella supermercato e, dopo aver riempito alcuni carrelli di olio, riso, pasta, latte e legumi, hanno tentato di abbandonare il supermercato, al grido di 'El pueblo unido jamas serà vencido'. L'esponente di IU ha spiegato in dichiarazioni televisive che i prodotti erano destinati alle "90.000 persone che in Estremadura non hanno lavoro né alcun sussidio e che non sanno cosa mangiare".La maggior parte dei carrelli è stata intercettata dagli agenti della sicurezza del centro commerciale, mentre la polizia ha proceduto all'identificazione di coloro che avevano preso parte all'assalto.
Un'analoga azione di 'esproprio proletario' era stata realizzata agli inizi di agosto dal Sindacato andaluso dei Lavoratori (Sat) in supermercati di Ecija (Siviglia) e Arcos de la Frontera (Cadice).
Nota del Prigioniero: Sara' pure una forma di manifestazione ma intanto papale papale nell'articolo si dice che ci sono persone in spagna che non hanno di che mangiare. La crisi pilotata ha il chiarissimo scopo di affamare la povera gente. La vera tragedia in tutta questa storia e che mentre in giro per l'Europa la gente comincia a fare la fame vera, pupazzetti tecnici e primi ministri da operetta discutono sullo spread e su i tassi di interesse e sull'importanza dell'euro. Cosa ci daranno da mangiare domani, l'eurozona? Certo che a personaggi come Draghi, Monti e la Merkel non gliene frega niente del popolo. Questa signori e' la gente al ponte di comando di un Titanic, mentre ormai l'iceberg si avvicina inesorabilmente.


Nessun commento:

Posta un commento