In evidenza

L'ALLARME SHOCK! MISTERIOSO PIANETA IN ROTTA CON LA TERRA: "AD AGOSTO TERREMOTI FINO A 9.8 DELLA SCALA RICHTER"

Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entr...

mercoledì 17 febbraio 2016

IL RITORNO DEGLI ELOHIM



In ogni cultura sulla Terra si attende la venuta di un Messaggero, sia egli il Maitreya del Buddismo, il Messia ebraico, il Paraclito dei Cristiani o qualsiasi altro nome abbia presso le diverse popolazioni.


Da tempo il nome elohim circola con insistenza fra i risvegliati in cammino verso l’imminente ascensione e c’è chi giura che gli Elohim stiano arrivando (o tornando?)
Intanto, chi sono gli Elohim? La parola ebraica indica “coloro che sono venuti dal cielo” ma anche “coloro che hanno vita in se stessi” (sono fonte di vita) e rimarca la natura divina di queste figure misteriose che suscitano grandi interrogativi fra gli esegeti biblici e gli studiosi di esoterismo. Da sempre, si attribuiscono agli Elohim caratteri divini. Nelle antiche lingue semitiche, infatti, Elohim è un nome proprio che definisce Dio. Nel Libro della Genesi (1,26) è scritto: “Dio disse: facciamo l’uomo con la nostra immagine, a nostra somiglianza” e ancora “Ecco, l’uomo è diventato come uno di noi”. Noi chi? Perché Dio parla al plurale?
Una possibile risposta è che Dio utilizza il plurale maiestatis. Forse per rimarcare la sua regalità o perché ci hanno insegnato che è Uno e Trino. Una cosa è certa: l’Antico Testamento fa un po’ di confusione sull’argomento.
Il ventaglio appare ampio: gli Elohim potrebbero essere dei, angeli o… creature di altri mondi (gli esseri di natura non divina della visione di Giovanni?) al cospetto dei quali i nostri avi provarono paura, ammirazione e deferenza, al punto di divinizzarli.
Gli Annunaki svolsero un ruolo importante nell’evoluzione della civiltà umana ed è possibile che fossero essi stessi degli Elohim. Di fatto, l’etichetta “elohim” potrebbe essere conforme a tutti i popoli e le civiltà extraterrestri che in un remoto passato hanno visitato la terra e sono stati scambiati per divinità. Nulla ci vieta di credere che gli dei del Pantheon greco, dell’America precolombiana, delle saghe nordiche, dei miti mesopotamici, dell’antico Egitto, dell’India vedica e di molte altre culture siano realmente vissuti e che in virtù della loro natura extraterrestre (e dei loro poteri) siano stati divinizzati dagli uomini.
Ho sentore che il conto alla rovescia sia iniziato e che presto la domanda posta nel titolo avrà una risposta esaustiva oltre che sorprendente. Ciò che più conta, però, è che “coloro che sono venuti dal cielo” siano alle porte. Come Annibale nell’era di Roma, solo che al posto degli elefanti presto scorgeremo tante arche stellari stazionanti nei cieli della Terra.
Anunnaki Ishkur.

Di Inanna Adamas


2 thoughts on “IL RITORNO DEGLI ELOHIM”

Cataldo Zitolo ha detto:

Gli Elohim non sono angeli quelli si chiamano Malakim, è il plurale di dèi, molti cercano il significato della parola Elohim, ma in realtà, nessuno sa cosa significhi, coloro che sono venuti dal cielo, gli illuminati e così via. Venivano chiamati anche Nefilim e che significhi giganti, come erroneamente si era pensato , ma sono semplicemente Elohim. molti identificano come dèi, gli ebrei in dio.
Il loro capo si chiamava Elyon ( altissimo) uno di loro un governatore si chiamava yahaweh, erano mortali, morivano. Non erano immortali o eterni, cera una traduzione antica che diceva: Quando parlate di Elohim non traducete eterni, ma scrivete tempo lungo. viaggiavano su qualcosa di pesante, un carro celeste, l’effetto del loro arrivare: “Ruach” che produceva fragore, vento lo chiamarono nelle scritture: spirito. l’astronave veniva chiamata ” Gloria” ossia kavod ciò che è pesante.Gli Elohim o annunnaki, non torneranno. Quelli che sono rimasti sulla terra dopo che nel 67 d.c. lasciarono il pianeta Terra, quelli erano gli dèi buoni, perdemmo il contatto con loro, è fu il caos. rimasero gli esseri creati ma non realizzati biologicamente durante i loro esperimenti della creazione dell’adam. Sono mostri. e vivono tra noi, da sempre. Siamo carne da consumare per i loro scopi, uno zoo . loro sono qui da sempre. Non sono qui per turismo ma per dominarci, e lo fanno da tempo. I nostri padri non torneranno, sono morti, il loro tempo è finito. cosi come il nostro, verrà la 6 e ultima estinzione di massa. siamo una razza a termine. Stiamo su un binario morto, che verso la fine.




Nessun commento:

Posta un commento