Che cos'è la gratitudine?

Che cos'è la gratitudine?




Rivelazioni Shock

Robert Emmons, forse il principale esperto scientifico mondiale di gratitudine, sostiene che la gratitudine ha due componenti chiave, che descrive in un saggio del Bene superiore, " Perché la gratitudine è buona ".
"Innanzitutto", scrive, "è un'affermazione di bontà. Affermiamo che ci sono cose buone nel mondo, doni e benefici che abbiamo ricevuto. "
Nella seconda parte della gratitudine, spiega, “riconosciamo che le fonti di questa bontà sono al di fuori di noi stessi. ... Riconosciamo che altre persone - o anche poteri superiori, se sei di mentalità spirituale - ci hanno fatto molti doni, grandi e piccoli, per aiutarci a raggiungere il bene nella nostra vita. "




Emmon e altri ricercatori vedono la dimensione sociale come particolarmente importante per la gratitudine. "Lo vedo come un'emozione che rafforza le relazioni", scrive Emmons, "perché ci richiede di vedere come siamo stati supportati e affermati da altre persone."
Poiché la gratitudine ci incoraggia non solo ad apprezzare i doni ma a ripagarli (o pagarli in avanti), il sociologo Georg Simmel l'ha definita "la memoria morale dell'umanità". Ecco come si è evoluta la gratitudine : rafforzando i legami tra i membri della stessa specie che si sono reciprocamente aiutate a vicenda.
Per studiare in che modo la gratitudine si collega al legame e all'empatia, la ricerca pionieristica sta esplorando l' aspetto della gratitudine nel cervello .

Per di più: ottieni una panoramica approfondita della provenienza della gratitudine, quali sono i suoi benefici e come coltivarla nel nostro speciale white paper sulla scienza della gratitudine . Dai un'occhiata anche al progetto GGSC Expanding the Science and Practice of Gratitude .
Share:

Nessun commento:

Sentire è il segreto – Neville Goddard (Parte 4)

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Etichette

Archivio blog

Recent Posts

Visualizzazioni totali