In evidenza

L'ALLARME SHOCK! MISTERIOSO PIANETA IN ROTTA CON LA TERRA: "AD AGOSTO TERREMOTI FINO A 9.8 DELLA SCALA RICHTER"

Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entr...

Visualizzazione post con etichetta fine del mondo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta fine del mondo. Mostra tutti i post

giovedì 26 settembre 2013

Che cosa nasconde l’“Arca dell’Apocalisse”?

Che cosa nasconde l’“Arca dell’Apocalisse”?:


Nella gelida isola di Spitsbergen, desolato arcipelago delle Svalbard (mare di Barents, un migliaio di chilometri dal Polo) sorge la superbanca delle sementi, destinata a contenere i semi di tre milioni di varietà di piante di tutto il mondo. Lo Svalbard Global Seed Vault, (in italiano “Deposito sotterraneo globale dei semi di Svalbard”) ha la funzione di fornire una rete di sicurezza contro la perdita botanica accidentale del “patrimonio genetico tradizionale”
delle sementi. Una “banca” scavata nel granito, chiusa da due portelloni a prova di bomba con sensori rivelatori di movimento, speciali bocche di aerazione, muraglie di cemento armato spesse un metro. La fortificazione sorge presso il minuscolo agglomerato di Longyearbyen, dove ogni estraneo che arrivi è subito notato; del resto, l’isola è quasi deserta. Essa servirà, fa sapere il governo norvegese titolare dell’arcipelago, a “conservare per il futuro la biodiversità agricola”. Per la pubblicità, è “l’arca dell’Apocalisse”.
http://terrarealtime.blogspot.fr/2013/09/che-cosa-nasconde-larca-dellapocalisse.html
                                                                                                                           segue

domenica 17 febbraio 2013

Pioggia di meteoriti in Russia: dimissioni del Papa e profezie Maya, sul web è di nuovo “febbre-fine del mondo”

Pioggia di meteoriti in Russia: dimissioni del Papa e profezie Maya, sul web è di nuovo “febbre-fine del mondo”


La pioggia di meteoriti in Russia, le storiche dimissioni del Papa, i presagi sul futuro della Chiesa e dell’umanita’, le profezie dei Maya che, scampato il termine fatidico del 21 dicembre 2012, starebbero comunque ad indicare l’avvento di un’epoca di trasformazioni epocali: una lunga catena di avvenimenti inquietanti e quasi concomitanti scatena sul web una vera e propria ‘febbre da fine del mondo’.
Piogge dimeteoriti, cosa succede al mondo?, e’ la domanda che rimbalza sul web e sui social network. “Ultimamente sembra che gli eventi ‘straordinari’ o presunti tali stiano prendendo il sopravvento”, viene rilevato con una certa preoccupazione nelle discussioni online. Uno dei tanti blogger che si esercitano sul tema (il sito ha il criptico titolo “Disclosure Project Ufo”) chiama in causa anche presunte recenti dichiarazioni dell’ex presidente russo Dimitri Medvedev, che avrebbe “commentato l’incredibile incidente asserendo che il ‘pianeta e’ vulnerabile, non solo l’economia’, finendo di nuovo sotto i riflettori mediatici dopo le recenti esternazioni riguardanti la presenza aliena sul nostro pianeta”.
Guardate!!

                                                                                                                           segue

lunedì 11 febbraio 2013

LA PROFEZIA DI MALACHIA: "DOPO RATZINGER L'ULTIMO PAPA, POI LA FINE DEL MONDO"

LA PROFEZIA DI MALACHIA: "DOPO RATZINGER


La profezia di Malachia è composta da una lista di 111, o 112 a seconda delle versioni, brevi frasi redatte in latino, indicanti altrettanti pontefici. Secondo molti studiosi si tratta di una vera e propria premonizione attribuita a San Malachia di Armagh, circa l'apocalisse. 

                                                                                                                 Segue

domenica 16 dicembre 2012

21 dicembre 2012, esperto teologo: “la bibbia non parla di distruzione, ma di trasformazione”

21 dicembre 2012, esperto teologo: “la bibbia non parla di distruzione, ma di trasformazione”

La fine del mondo non la possiamo prefigurare. Sicuramente, questo mondo è fragile, lo vediamo continuamente, anche dal punto di vista fisico e biologico, ma questo non vuol dire che ci sarà una distruzione catastrofica. Da quello che possiamo cogliere nella Scrittura, sarà una trasformazione in un mondo corrispondente al desiderio che Dio ha messo dentro di noi”. Con un’intervista a mons. Giacomo Canobbio, docente di teologia sistematica alla Facolta’ teologica dell’Italia settentrionale, la Radio Vaticana interviene oggi sulla presunta ”fine del mondo” prevista, secondo alcuni interpreti del calendario Maya, per il prossimo 21 dicembre. ”Mi sembra che queste notizie, che stimolano la curiosita’ di molte persone – dice lo studioso -, non solo non abbiano alcun fondamento, ma esprimano una specie di desiderio delle persone di dominare il tempo, di controllarlo, perche’ si accorgono che e’ l’unica cosa che non si riesce in alcun modo a dominare”. Sottolineando, anche in base alla lettura evangelica, che ”e’ un’illusione quella di poter fissare un momento per la fine del mondo”, il teologo spiega che ”la fine del mondo va pensata, invece, come il compimento di tutta la realta’ che Dio stesso vuole realizzare; e’ il compimento proprio perche’ non e’ dato, non ci appartiene, lo aspettiamo nella fiducia che quello che Dio dispone per noi non sia distruzione, ma sia piena realizzazione del desiderio di vita che tutti noi portiamo dentro”.

link

sabato 15 dicembre 2012

Fine dei tempi o fine del tempo?

Fine dei tempi o fine del tempo?

La fine del 2012 è additato come un possibile momento di grande cambiamento: per alcuni sarebbe la fine del mondo, per altri un momento di “ascensione” verso una dimensione più spirituale.
Il tempo, ha spiegato Albert Einstein grazie alla sua teoria della relatività,
non è qualcosa di costante, ma è relativo. In pratica, sebbene siamo abituati a considerare il tempo come qualcosa di fisso, esso è piuttosto qualcosa di elastico: se ad esempio qualcosa si muove ad una velocità prossima a quella della luce, il tempo per quel qualcosa rallenta. E viceversa: se un corpo rallenta, il tempo passa più velocemente.

Il “Punto Zero, bufala vs intuizione rivelatrice

Continua!!

                                                                                                                           segue

giovedì 13 dicembre 2012

21 dicembre 2012: in Cina si scatena il panico per l’imminente “fine del mondo”, Paese nel caos!

21 dicembre 2012: in Cina si scatena il panico per l’imminente “fine del mondo”, Paese nel caos!

In Cina migliaia di persone hanno preso sul serio la profezia che alcuni hanno ricavato dalle scritture maya, secondo la quale la fine del mondo avverra’ tra pochi giorni. Lo scrive l’agenzia Nuova Cina, secondo la quale in alcune zone del Sichuan (sudovest) i negozi hanno esaurito le scorte di candele e fiammiferi. La notizia si e’ diffusa rapidamente in tutto il Paese attraverso i cosiddetti ”microblog” che usano Internet per inviare brevi messaggi sul tipo di quelli di Twitter (che in Cina e’ bloccato dalla censura). La ”profezia” e’ stata ”negli ultimi giorni” tra i dieci temi piu’ discussi, aggiunge l’ agenzia. Nuova Cina riferisce di comportamenti al limite della follia, come quello di una donna della provincia meridionale del Jiangsu che ha messo sul suo appartamento del valore di tre milioni di yuan un’ ipoteca di poco di un milione, affermando di voler regalare la somma ai poveri e ”morire felice” insieme al marito. Il marito stesso l’ avrebbe convinta a desistere dall’ impresa.
Un fantasioso ”imprenditore” di Yiwu, una citta’ industriale del sud, avrebbe invece approfittato del panico da fine del mondo per vendere una quindicina di esemplari di un rifugio d’ acciaio a forma di palla che ha chiamato ”Arca di Noe”’ a cifre che vanno dai 100 ai 600mila euro. In alcune regioni, come le citta’ di Xian, Hefei, Guangzhou e Shanghai si e’ registrato un numero record di matrimoni, anche questi ispirati dalla fretta di congiungersi al partner amato prima della fine del mondo. Per smentire le voci terroristiche, Nuova Cina chiarisce che ”archeologi e altri scienziati” hanno affermato ”molte volte” che non ci sono ragioni per attribuire credibilita’ alla ”profezia dei maya”. Inoltre, cita lo scrittore di fantascienza Wang Jinkang, secondo il quale ”invece di ascoltare queste voci senza fondamento”, la gente farebbe meglio a preoccuparsi delle minacce vere, come i disastri che potrebbero essere provocati dal surriscaldamento del Pianeta e dalla crescente scarsita’ d’ acqua. ”Il sole sorgera’ anche il 21 dicembre” assicura infine l ‘astronomo Wang Sichao dell’ Osservatorio della Montagna Viola di Nanchino, ”tutte queste reazioni dimostrano la coscienza della precarieta’ dell’ esistenza umana…ma non poggiano su basi scientifiche”.

link

domenica 2 dicembre 2012

Isteria della fine del mondo, si temono suicidi di massa!

Isteria della fine del mondo, si temono suicidi di massa!

Gli astronomi temono il lato oscuro di voci apocalittiche. Gli scienziati della NASA si interessano, e non per la prima volta, all’apocalisse Maya perché temono che gli adolescenti spaventati potrebbero suicidarsi in massa. Almeno quelli più fragili, vicini a conrrenti new age estreme e guru poco raccomandabili.

“Ci sono letteralmente milioni di persone che hanno paura – che pensano che il mondo finirà“, ha detto David Morrison , un astrobiologo della NASA Ames Research Center.
Continua!!!

                                      
                                                                                                                           segue

sabato 24 novembre 2012

Meno di un mese al 21.12.2012, ma sul web c’è solo ironia sulla fine del mondo e spuntano gli “asteroidi-killer”

Meno di un mese al 21.12.2012, ma sul web c’è solo ironia sulla fine del mondo e spuntano gli “asteroidi-killer”

Manca meno di un mese alla fine del mondo: o meglio, 27 giorni alla nefasta profezia, basata su chissa’ quali calcoli, che prende in esame il calendario dei Maya per prevedere un cataclisma epocale nella giornata del 21 dicembre. In un gioco da ‘non e’ vero ma ci credo’, oggi sul web prevale comunque l’ironia in vista dell’infausta ricorrenza. ‘Un mese alla fine del mondo: avete deciso cosa indossare quel giorno?’, chiede un tweet. ‘Un mese alla fine del mondo e non ho ancora fatto la lista delle cose da fare‘, si preoccupa un altro utente del web, mentre c’e’ chi mette le mani avanti: ‘un mese alla fine del mondo, ma io sono troppo pigro per morire”. Man mano che si avvicina la data fatidica, ”sul web si assiste ad una progressiva correzione di tiro: diversi siti che qualche mese fa spargevano certezze dando la cosa per credibile, adesso sembrano prediligere interpretazioni meno catastrofiche”, dice all’Adnkronos Paolo Toselli, tra i piu’ esperti studiosi di leggende metropolitane.
Continua!!

                                      
                                                                                                                           segue

martedì 20 novembre 2012

21 dicembre 2012, i catastrofisti smontati dalla scienza: il pianeta Nibiru

21 dicembre 2012, i catastrofisti smontati dalla scienza: il pianeta Nibiru

Secondo un recente sondaggio, il 10% delle persone di tutto il mondo, in balia delle più pessimistiche profezie, teme che il mondo possa finire il 21 Dicembre 2012. Recentemente, le notizie divulgate da alcuni dei principali organi di stampa, come quella dell’asteroide Nibiru grande come il Texas (citazione copiata dal film “Armageddon, giudizio finale”, interpretato da Bruce Willis) in rotta verso la Terra, ha contribuito a rafforzare questa idea. 


Credit: David A. Aguilar (CfA)

Continua!!

                                      
                                                                                                                           segue

lunedì 19 novembre 2012

Fine del mondo il 21 dicembre? La Francia chiude l’accesso al monte Bugarach, “ultimo rifugio”

Fine del mondo il 21 dicembre? La Francia chiude l’accesso al monte Bugarach, “ultimo rifugio”

Una cima montuosa nel sud ovest della Francia, ritenuta da alcuni un possibile rifugio contro la fine del mondo profetizzata dai Maya, sarà vietata all’accesso il 21 dicembre per evitare un afflusso incontrollabile di “illuminati e curiosi”.
Continua!!!

                                      
                                                                                                                           segue

martedì 13 novembre 2012

La fine del mondo? I Maya sbagliano data: “non sarà a dicembre, ma a febbraio 2013″

La fine del mondo? I Maya sbagliano data: “non sarà a dicembre, ma a febbraio 2013″


Questa è bella!! Ora abbiamo un nuovo profeta del 2012, anzi del 2013 e questa si chiama (tenetevi forte…) Margherita Hack. Secondo quanto pubblicato sul quotidiano “Leggo”, ci sarebbe stato un piccolo errore di valutazione da parte dei Maya. “Secondo recenti studi la fine del mondo dal 21 dicembre 2012 sembrerebbe essere rimandata al 15 febbraio 2013. In questa data, secondo quanto sostenuto anche dalla astrofisica Margherita Hack nel suo libro”Stelle da paura”, un asteroide passerà molto vicino al nostro pianeta, a circa 35 mila chilometri.”
“I più allarmisti hanno parlato di fine del mondo, ma la Hack – dice il quotidiano Leggo – ha voluto tranquillizzare gli animi: «C’è una probabilità cumulativa dello 0,031 per cento che questo asteroide colpisca il nostro pianeta tra il 2020 e il 2082».

Ma, per chi volesse dare fiducia ai Maya, gli astrofisici hanno comunque confermato che a dicembre un asteroide gigante passerà vicino al nostro pianeta, a 7 milioni di chilometri di distanza e sono in molti a pensare che possa trattarsi del misterioso pianeta Nibiru identificato dai Sumeri come portatore di catastrofi.
Meno male che non siamo gli unici ad essere catastrofisti!

Che si tratti di dicembre o febbraio ormai è questione di mesi e non resta che aspettare quella che potrebbe essere, secondo la profezia, o la fine del mondo o l’inizio di una nuova età dell’oro, o forse nessuna delle due”. Ma allora se lo dice la Hack dobbiamo crederci o no? Dato che le profezie di Margherita saranno date in anteprima solo il 6 Gennaio 2012, giorno della befana… allora non ci resta che attendere!


Tratto da

sabato 13 ottobre 2012

Il Tempo del non Tempo e la Quinta Era Maya

Il Tempo del non Tempo e la Quinta Era Maya

Secondo i Maya ci furono cinque Ere cosmiche, corrispondenti ad altrettante civiltà. Le precedenti quattro Ere (dell’Acqua, Aria, Fuoco e Terra) sarebbero tutte terminate con degli immani sconvolgimenti ambientali. Alcuni studiosi affermano che la prima civiltà – quella distrutta dall’Acqua – era Atlantide.
Nel Popol Vuh dei Maya Quiché, si legge: “un diluvio fu suscitato dal Cuore del Cielo… una pesante resina cadde dal cielo.. la faccia della terra si oscurò, e una nera pioggia cadde su di essa, notte e giorno”.


Secondo il calendario Maya, l’attuale Età dell’Oro (la quinta, governata dal dio Quetzalcoatl) terminerà nel 2012. Cosa ci dobbiamo aspettare? Secondo i ricercatori Maurice Cotterell e Adrian Gilbert, i cataclismi che caratterizzarono la fine delle Ere Maya furono causati da una inversione del campo magnetico terrestre, dovuto ad uno spostamento dell’asse del pianeta.
La Terra infatti subirebbe periodicamente una variazione dell’inclinazione assiale rispetto al piano dell’ellittica del sistema solare. Sembrerebbe che quanto detto sopra possa correlarsi con la comparsa di alcuni crop circle importanti relativi agli anni 2008 – 2012 e nello stesso tempo associati alla Pietra del Sole, un perfetto modulo armonico-frattale.
Ciò provocherebbe scenari apocalittici, descritti dallo storico Immanuel Velikvosky nel suo libro “Earth in Upheaval”:

Continua!!

                                                                                                                           segue

martedì 9 ottobre 2012

Il pianeta sta subendo uno spostamento della crosta terrestre!

Il pianeta sta subendo uno spostamento della crosta terrestre!
9 ottobre 2012 - Da uno studio congiunto condotto da scienziati norvegesi e tedeschi sembra che il pianeta stia subendo un vero e proprio slittamento di masse terrestri che starebbe provocando un "true polar wander"(migrazione dei poli).
La teoria infatti spiega che le masse solide del pianeta stanno subendo un epocale spostamento rispetto al centro vorticoso e liquido del pianeta(nucleo).Tale fenomeno starebbe influenzando l'asse terrestre che tenderebbe ad inclinarsi per controbilanciare questo disequilibrio.
Tale fenomeno pero' non risulterebbe collegato alla dinamica della tettonica a zolle o alle fluttuazioni del campo magnetico terrestre. Questo fenomeno e' stato osservato monitorando gli hot-spots punti caldi del pianeta da dove si generano nuovi vulcani e conseguentemente nuove masse terrestri.
Secondo gli scienziati la crosta terrestre starebbe subendo uno spostamento rispetto alla parte fluida del pianeta con conseguente dislocamento dell'intera struttura a zolle del pianeta,aumentando la sismicita' ed il vulcanismo su scala globale.
Guardate!!

                                                                                                                           segue

mercoledì 26 settembre 2012

21 Dicembre 2012: dalle profezie degli indiani Hopi fino ai Maya, dagli algoritimi informatici ai web bot

Dicembre 2012: dalle profezie degli indiani Hopi fino ai Maya, dagli algoritimi informatici ai web bot



21 

L’uomo è sempre stato affascinato e intimorito dal mistero del proprio futuro.
La consapevolezza di non poter conoscere gli eventi futuri e di non poterli controllare, ha spinto gli uomini, sin dall’antichità, a escogitare i sistemi più disparati per gettare un pò di luce sulla dimensione ignota rappresentata dal futuro. 
Astrologi, maghi, cartomanti e indovini, hanno prosperato nel corso della storia, sul desiderio dell’uomo di conoscere il proprio destino.
Ora, all’inizio del terzo millennio, una risposta potrebbe arrivare dall’informatica. E’ possibile concepire un software capace di svelare gli eventi futuri che attendono l’umanità? E’ quello che si propone di fare il “Web Bot”.
Continua!!

                                                                                                                           segue

sabato 28 luglio 2012

Simbologia delle Olimpiadi 2012

Simbologia delle Olimpiadi 2012:

L'Anticristo alle Olimpiadi 2012

di Lòthlaurin (che ringraziamo per la segnalazione)



“Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo e alla nostra riunione con Lui, di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, né da pretese ispirazioni, né da parole, né da qualche lettera fatta passare come nostra, quasi che il giorno del Signore sia imminente. Nessuno vi inganni in alcun modo! Prima infatti dovrà avvenire l’apostasia e dovrà esser rivelato l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che viene detto Dio ed è oggetto di culto, fino a sedere nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio.”

San Paolo Apostolo

[2 Ts 2, 1-4]

Continua!!

                                                                                                                           segue