Visualizzazione post con etichetta legge del sette. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta legge del sette. Mostra tutti i post

Lo Shock addizionale


Tab. Esempio di cicli di sette anni a partire dall’anno di nascita 1968 del soggetto X, dove ogni ciclo di sette anni rappresenta il periodo vibrazionale definito dalla “nota musicale.”

Quindi re-dividendo ogni singolo ciclo per sette basandosi sulla legge del sette potete identificare la vostra nota e di conseguenza il vostro attuale stato di coscienza ovvero la vostra nota vibrazionale e definire se vi trovate nel periodo dello Shock Vibrazionale.

Quindi se il soggetto X e nato nel 196 sta attraversando il settimo ciclo (-SI- dal 2016 al 2023) e a partire dalla nota del grande ciclo avanzando fino all’anno attuale 2020 si troverà nel periodo tra – MI e FA- nel mezzo al periodo in cui vi e bisogno dello Shock Addizionale.

Chi ha familiarità con questi cicli della Legge del Sette non si sente turbato quando le cose sembrano andare storte, ma può applicare lo Shock Addizionale, con la piena assicurazione che una legge superiore controllerà invariabilmente tutte le altre leggi, e che attraverso la comprensione e la consapevole azione di leggi spirituali possiamo convertire ogni apparente difficoltà in una benedizione.

Per esempio Battiato con la sua musica e i suoi testi, ci invitano a sforzarci a colpi di shock addizionali, a risvegliare le nostre coscienze di fronte al torpore dell’abitudine e della pigrizia, in un percorso fatto di scale spesso tortuose e impervie, nel quale possiamo imbatterci in frequenti o inattesi rallentamenti.

Nell'uomo ordinario questi shock possono assere costituiti  inconsciamente  ignari di ciò oppure consciamente nella totale consapevolezza perciò è necessario riconoscere le ottave ascendenti e discendenti della vita ordinaria e porvi rimedio con degli shock o sforzi sufficienti al riempimento del tono mancante.







Rivelazioni ShocK
Share:

LA LEGGE DEL SETTE


Gurdjeff spiegò in modo molto dettagliato questa legge. Cercherò di fare un sunto dei concetti principali…

L’Universo consiste di vibrazioni. Esse sono discontinue.; si sviluppano cioè in modo non uniforme ma con periodi di accelerazione e di rallentamento. Si rafforzano e si indeboliscono alternativamente.

Le vibrazioni si sviluppano in modo regolare per un certo periodo di tempo che è determinato dalla natura dell’impulso e dall’ambiente. A un certo punto però interviene un cambiamento. Esse rallentano e non seguono più l’impulso iniziale. Per riprendere forza deve avvenire qualcosa…

La legge dell'ottava è una legge che regola l'universo e risponde a processi cosmici, dove il senso stesso di quei processi è la Consapevolezza, in assenza di Consapevolezza tutto avviene secondo un rapporto di "forze" quindi di influenze esteriori, ovviamente più forti di Noi, da qui il significato di meccanicità .

Il superamento di questo è la conoscenza della legge stessa (difficile) o il sentire, quindi l'aumento della sensibilità nei confronti del ciclo e del suo espandersi sempre più, a cui ci si deve allineare, l'allineamento ha a che fare con l'Essenza, la nostra Essenza, che deve prendere il posto della personalità. Da qui, o si è soggetti a quelle influenze o le si cavalca secondo le proprie "forze".

Ecco un modo semplice per spiegare questa legge.

Consideriamo a livello esoterico come tutto si possa suddividere in 7

I 7 colori dell’arcobaleno, i 7 giorni della settimana, i 7 chakra, le sette note musicali…ecc..

Prendiamo in considerazione la tastiera di un pianoforte. Le sette note DO, RE MI, FA, SOL, LA , SI sono composte dai tasti bianchi, che però sono intervallati dai tasti neri. Essi sono i semitoni. Cioè permettono di arrivare alla nota successiva senza sbalzi, ma gradualmente.

Ci sono però 2 punti in cui non ci sono i tasti neri e cioè tra il MI e il FA e tra il SI e il DO successivo. In questi 2 punti avviene un salto senza passare dai semitoni. Quello più importante è tra il SI e il DO successivo. Infatti si alza la tonalità.

La stessa cosa possiamo rapportarlo nella nostra vita.

Questo può avvenire per un progetto di qualsiasi tipo; un’amicizia, un matrimonio, un lavoro..ecc…

Se il progetto è lungo lo si può rapportare in anni, altrimenti anche in periodi di tempo inferiori (giorni, settimane, mesi). E’ nota ad es. per il matrimonio la crisi del settimo anno.

Per la nostra vita possiamo considerarlo ovviamente in anni.

Sono quindi 2 i momenti in cui avviene questo salto; tra il terzo e il quarto anno, ma soprattutto tra il settimo e l’ottavo che è il più importante.

Avviene un calo energetico, una crisi, qualcosa che può apparire come negativo. Ma è proprio in quel momento che si possono attingere nuove energie per fare il salto. Da come affrontiamo quel periodo ne deriva poi il futuro del progetto o della nostra vita per il successivi anni. Possiamo quindi prendere una direzione o un’altra.

Si verifica uno shock addizionale che permette il salto. Esso arriva dall’esterno o lo possiamo creare noi. E' quindi necessario un allineamento, sapersi osservare, prendere consapevolezza di Sè, per evitare di subire le influenze esteriori e quindi staccarsi dalla "meccanicità imposta dall'esterno attraverso un Lavoro Interiore continuo.

Nessuna preoccupazione per il calo energetico e quindi delle crisi che possono avvenire. Esse sono fisiologiche. L’importante è affrontarle nel modo giusto.

Ecco che risulta quindi determinante come agiamo in quel periodo…

Esistono comunque un numero molto alto di salti dell’ottava paralleli che si intersecano anche tra loro nella nostra vita…

Share:

Sentire è il segreto – Neville Goddard (Parte 4)

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

MUSIC FOR THE SOUL

Etichette

Recent Posts

Visualizzazioni totali