In evidenza

L'ALLARME SHOCK! MISTERIOSO PIANETA IN ROTTA CON LA TERRA: "AD AGOSTO TERREMOTI FINO A 9.8 DELLA SCALA RICHTER"

Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entr...

Visualizzazione post con etichetta maltempo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta maltempo. Mostra tutti i post

sabato 22 novembre 2014

SOS, gli USA sepolti dallla neve!



Gli Usa sono nella morsa del gelo. Da un capo all’altro del Paese, da Nord a Sud, sembra ripetersi il copione del profondo inverno scorso, quando il «Polar Vortex» ha portato una ondata eccezionale di freddo: solo che quest’anno inverno e nevicate record sono arrivati ben in anticipo rispetto al calendario, lasciando letteralmente metà degli Stati Uniti sotto la neve, causando diverse vittime e facendo registrare la mattinata di novembre più fredda sin dal 1976.


sabato 25 ottobre 2014

Alluvione Atene: video drammatico dalla capitale della Grecia



Anche la Grecia ha potuto "assaggiare" le conseguenze della guerra climatica.
Atene devastata da un improvvisa ondata di maltempo.

domenica 19 ottobre 2014

Allerta Meteo: caldo inquietante al centro/sud, l’arrivo dell’uragano Gonzalo sarà un disastro!



E’ davvero inquietante il clima dell’Italia centro/meridionale in questi giorni: è dal 7 ottobre che le temperature massime superano in modo significativo i +30°C in molte località del mezzogiorno, e le temperature rimarranno così alte e anomale (anzi, saranno in ulteriore aumento) fino a mercoledì 22.

giovedì 4 settembre 2014

Maltempo in Puglia, evacuate centinaia di persone


San Marco in Lamis – DA ormai 40 ore piove ininterrottamente a San Marco in Lamis. Un violento nubifragio si è abbattuto sul paese allagando le strade del centro.
Circa 150 persone sono state sfollate a scopo precauzionale, accolte nei centri della Protezione Civile.
Le strade SS 272 e SP 28 sono chiuse al traffico e anche la strada a scorrimento veloce 693, nel tratto tra Carpino e Cagnano Varano è attualmente chiusa al traffico a causa di uno smottamento. 



Sul posto sono giunte tutte le squadre dei vigili del fuoco del Comando provinciale (Foggia, San Severo, Rodi Garganico, Deliceto) che da ore stanno prestando soccorso alle popolazioni della zona e ai numerosi automobilisti rimasti bloccati dalle strade ricoperte di fango e detriti portati giù da una frana. Più di 10 sono stati i soccorsi agli automobilisti rimasti bloccati, per uno è stato necessario il trasporto presso il pronto soccorso dell’ospedale di San Severo a causa dello choc e della tensione.

Temporali persistenti anche a San Giovanni Rotondo. Fango e acqua hanno ormai invaso diverse arterie stradali, capannoni e abitazioni private. Disagi anche a Mattinata, Vieste, Peschici e Rodi.
Continua, senza sosta, l’attività di soccorso da parte dei volontari della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale.

Fonte immagine: Notizie Lamis 

domenica 15 settembre 2013

Colorado: apocalisse alluvione,5 morti,500 dispersi....

Colorado: apocalisse alluvione,5 morti,500 dispersi



(ANSA) - DENVER, 15 SET - Piu' di 500 persone risultano disperse oggi in Colorado a causa delle inondazioni dovute alle forti piogge che hanno colpito lo Stato americano e che hanno provocato finora cinque morti.
Lo riferiscono le autorita' locali. Anche oggi rimane l'allerta in quanto sono previste piogge che potrebbero provocare ulteriori inondazioni. 
E gia' si contano i danni. Nella sola contea di Boulder saranno necessari 150 milioni di dollari per riparare le strade e i ponti danneggiati dalle violente piogge.                                                                                  
Guardate!!

                                                                                                           Guarda le foto

venerdì 21 giugno 2013

Inondazioni Canada: ordine di evacuazione per 100.000 residenti

Inondazioni Canada: ordine di evacuazione per 100.000 residenti

21 Giugno 2012 - CANADA - ben 100.000 residenti di Calgary ed Alberta, potrebbero essere evacuati per le inondazioni che stanno colpendo la regione del Canada. Ordini di evacuazione obbligatori sono gia' stati emessi per 20 comunità. I livelli dei fiumi e' in costante crescita.
Il primo ministro canadese Stephen Harper ha detto che mezzi militari, tra cui elicotteri, sono stati dispiegati per assistere le squadre di soccorso.
















Guardate!!

                                      
                                                                                                                           segue

martedì 18 giugno 2013

India: violente inondazioni spazzano via un palazzo di tre piani! (video)

India: violente inondazioni spazzano via un palazzo di tre piani! (video):

17 giugno 2013 - India - un palazzo di tre piani viene letteralmente spazzato via dalla furia delle acque e da una frana. E' accaduto nel nord del paese,il bilancio delle vittime ,ancora provvisorio, e di 19 morti.Le furiose piogge di origine monsonica quest'anno sono arrivante con netto anticipo rispetto agli altri anni.
Guardate!

                                                                                                                           segue

lunedì 3 giugno 2013

Gravi inondazioni in Europa centrale Germania,Austria e Repubblica Ceca sommerse dalle acque!

Gravi inondazioni in Europa centrale Germania,Austria e Repubblica Ceca sommerse dalle acque!

3 giugno 2013 - L'acqua ha distrutto lo coltivazioni di fragole in Germania
PRAGA - Due persone sono morte e tre risultano disperse a Praga colpita da violente inondazioni. Una terza vittima delle piogge torrenziali si è registrata stamani a Trebenice, a 30 km dalla capitale. Il fiume Moldava è straripato in alcun punti, in particolare nell'isola di Kampa nel centro storico di Praga. Decine di persone sono state evacuate, chiuse otto fermate della metropolitana. Il comune di Praga sta costruendo barriere ed evacuando i malati dall'ospedale Na Frantisku nel centro. Evacuati anche alcuni animali dello zoo che fu duramente colpito durante le alluvioni nel 2002. Lo stato di allarme è stato decretato in sei regioni su 14 della Repubblica ceca. L'acqua alta è prevista anche sull'Elba a Usti nell'ovest.

Praga sommersa dall'acquaE' allarme maltempo nell'Europa centrale colpita da un'insolita ondata di piogge per questo periodo dell'anno, e con il Danubio a rischio esondazione in Germania. L'allerta è stata lanciato nell'ovest del Paese e anche in Austria e Svizzera: preoccupa la situazione dei tre principali fiumi, Danubio - che domani si prevede possa raddoppiare il livello delle acque -, Reno e Neckar che continuano a salire mentre i meteorologi prevedono piogge anche nei prossimi giorni.

In Germania, la pioggia cade ormai incessantemente da quattro settimane e, secondo alcuni media, almeno due persone sono morte a causa del maltempo. L'allerta per le inondazioni è stata lanciata anche in Austria e Svizzera dove le autorità hanno rafforzato le misure lungo i fiumi per possibile esondazioni: il livello di molti fiumi e laghi - tra cui l'Aare a Berna, del Reno a Basilea e del lago di Bienne - resta infatti vicino ai livelli d'allarme, soprattutto a causa delle precipitazioni della scorsa notte. La morsa del maltempo, si sta allentando invece, nella Svizzera tedesca dove soprattutto a ovest e a est la situazione dovrebbe migliorare grazie a un fronte di alta pressione centrato sulla Gran Bretagna, con la cessazione delle precipitazioni.
http://wwwaqvariuscom.blogspot.it/
tratto da

domenica 26 maggio 2013

Diluvio su San Antonio, Texas: due morti e un disperso

Diluvio su San Antonio, Texas: due morti e un disperso

SAN ANTONIO (Texas) - Il maltempo ha fatto due vittime in Texas, dove le piogge hanno causato inondazioni e allagamenti a San Antonio. A perdere la vita sono state due donne, una 29enne, rimasta intrappolata nella sua auto, e una 60enne, trascinata, sempre a bordo di una macchina, dalle acque.
Il sindaco della città ha invitato a rimanere in casa mentre pompieri e polizia rispondono alle centinaia di chiamate di aiuto e sono alla ricerca di un diciassettenne che aveva tentato di attraversare il torrente Cibolo Creek.
Guardate!!

                                      
                                                                                                                           segue

mercoledì 3 aprile 2013

Argentina: violento temporale si abbatte sulla capitale

Argentina: violento temporale si abbatte sulla capitale


3 aprile 2013 - Strade inondate e devastazione,questa e' la scena che ha visto come protagonista la capitale Argentina buenos Aires il bilancio delle vittime e' di almeno 8 persone il video:
Guardate!!

                                                                                                                           segue

martedì 2 aprile 2013

Mauritius, piogge torrenziali devastano l'isola

Mauritius, piogge torrenziali devastano l'isola



(AGI) - Port Louis (Mauritius). - Una decina di persone sono rimaste uccise nelle alluvioni che hanno colpito l'isola di Mauritius, nell'Oceano Indiano. "Sono caduti 152 millimetri di pioggia in meno di un'ora e mezzo", ha fatto sapere il servizio meteorologico di Port Louis, la capitale, quando per l'intero mese di marzo la media e' di 220 millimetri. il governo ha suggerito agli abitanti di restare in casa .
Guardate!!
                                                                                                                           segue

lunedì 18 marzo 2013

Piogge torrenziali a Rio de Janeiro, almeno 10 morti


E’ gia’ rapidamente salito il bilancio delle vittime del maltempo abbattutosi nelle ultime 24 ore nel sud del Brasile, in particolare a Rio de Janeiro: nella citta’ di Petropolis, sulla catena montuosa attorno alla metropoli carioca, sono dieci i morti finora confermati, per effetto di frane e inondazioni provocate dalla pioggia intensa.
”La situazione e’ molto grave”, ha detto il segretario statale dell’Ambiente, Carlos Minc. Petropolis, finora il municipio piu’ colpito, ha dichiarato lo stato di emergenza, mentre comuni vicini, come Teresopolis e Nova Friburgo, si trovano in stato di allerta. Nel 2011, in queste stesse localita’ – nella cosiddetta Regione Serrana – sono decedute oltre 900 persone a seguito di una maxi alluvione.
Nello Stato di San Paolo, intanto, e’ stato decretato lo stato di emergenza anche nella citta’ balneare di Sao Sebastiao.

link

sabato 23 febbraio 2013

Bomba d'acqua su Atene, il piu' violento nubifragio dal 1961

Bomba d'acqua su Atene, il piu' violento nubifragio dal 1961:


La stessa perturbazione che ieri ha devastato la Sicilia ed in particolare la citta' di Catania oggi si e' trasferita in Grecia colpendo in modo violento la Capitale.
Un nubifragio si è abbattuto stamane su Atene, creando fortissimi disagi e allagamenti. Il traffico nella capitale greca, già abbastanza caotico nella norma, si è bloccato, a causa dell’impraticabilità di molte strade e della parziale chiusura della rete della metropolitana.



«Quello odierno – ha detto alla tv il capo dei vigili del fuoco, Sotiris Georgakopoulos – è uno dei peggiori nubifragi che abbiano colpito l’area metropolitana di Atene da molti anni a questa parte». Secondo alcuni esperti, intervistati dalla tv pubblica NET, si tratta del fenomeno più violento a partire dal 1961.
Secondo le stime dei meterologi, in sei ore è scesa su Atene una quantità di pioggia pari a quella che in media cade sulla capitale nell’arco dell’intero mese di febbraio. La zona più colpita è quella delle aree residenziali di Aegaleo, Nikaia e Peristeri, a ovest della capitale greca.
Problemi si sono registrati anche in tre ospedali cittadini, soprattutto a causa di blackout dell’energia elettrica, che hanno interessato diversi quartieri della capitale.«Abbiamo ricevuto un migliaio richieste di aiuto da parte di persone con case allagate o rimaste bloccate nelle auto», ha detto alla televisione greca il vicecapo dei pompieri Vassilis Papageorgiou.
Una donna di 23 anni è morta mentre si trovava al volante della sua automobile. La vettura era rimasta bloccata dall’acqua nei pressi del quartiere di Maroussi. Secondo una prima ricostruzione, alcuni passanti si sono accorti che la giovane non si decideva ad uscire dall’auto. Hanno quindi aperto la portiera per aiutarla ad uscire, e hanno trovato la donna accasciata sul volante, senza vita. Forse un infarto.


venerdì 8 febbraio 2013

Allerta Meteo Usa, il New England si prepara alla ”nevicata del secolo”

Allerta Meteo Usa, il New England si prepara alla ”nevicata del secolo”

L’America si prepara per quella che da molti e’ stata definita la nevicata del secolo, dopo che il Servizio Metereologico Nazionale ha lanciato l’allarme per l’arrivo di Nemo, questo il nome dato dai media alla nevicata di proporzioni storiche che investera’ i sette Stati americani di New York, New Jersey, Connecticut, Massachusetts, Rhode Island, New Hampshire e Maine. Nel New Wngland sono stati cancellati piu’ di 3000 voli e sono previste nevicate che secondo i calcoli porteranno 30 cm di neve a New York e fino a 95 cm a Boston.
Continua!!

                                                                                                                           segue

sabato 2 febbraio 2013

Grandine in India: massi dal cielo uccidono 9 persone. Disastro tra i villaggi – le foto

Grandine in India: massi dal cielo uccidono 9 persone. Disastro tra i villaggi – le foto

Una violentissima grandinata ha interessato i villaggi dell’Andhra Pradesh, in India. Veri e propri massi dal cielo sono caduti durante il passaggio di un duplice sistema frontale azionato da correnti più umide e calde in convergenza con quelle più fredde dalle alte latitudini. Una situazione critica che ha causato non pochi danni e la morte di 9 persone in questi villaggi.



E’ stata resa impossibile, almeno per una giornata, la circolazione dei veicoli intorno alle macchie abitative dei medesimi villaggi. La grandine è caduta in quantità spropositata rivestendo di bianco tutte le campagne circostanti, con conseguenti danni importanti. Chevella, Moinabad e Shankarpally le aree più colpite dove oltre alle vittime, ci sono più di 50 persone rimaste ferite.
link


venerdì 1 febbraio 2013

India: una "tempesta di ghiaccio" uccide 9 persone

India: una "tempesta di ghiaccio" uccide 9 persone

1 febbraio 2013 - Chicchi di grandine dalle dimensioni di massi sono piovuti su alcuni villaggi nel sud dell'India. Almeno nove persone sono state uccise quando la violenta tempesta ha colpito nello stato di Andhra Pradesh. La grandinata durata per quasi 20 minuti, ha distrutto raccolti, case e bestiame, causando devastanti danni economici per i residenti. E' stata la prima volta per gli abitanti  per i villaggi in Chevella, Moinabad e Shankarpally avere un esperienza del genere. I chicchi di grandine sono iniziati a cadere dal cielo nella notte di Martedì seppellendo i villaggi sotto una coltre di ghiaccio bianca.Il dottor K. Sitarama, direttore, Centro Meteorologico Hyderabad, ha detto: 'La grandinata è stata causata da un temporale intenso. 'Tali fenomeni sono molto localizzati ad aree ben  limitate.' Le tempeste nel sud sono eventi estremamente rari come del resto le mortali grandinate.

link

venerdì 25 gennaio 2013

Devastanti alluvioni in Mozambico, 70.000 sfollati

Devastanti alluvioni in Mozambico, 70.000 sfollati
25 gennaio 2013 - Mozambico - 70.000 persone sono state sfollate in Mozambico a seguito delle devastani alluvioni che hanno colpito il sud ed il centro del paese.
Lo hanno riferito autorita' governative impegnate nelle operazioni di salvataggio.Le incessanti piogge hanno fatto alzare il livello dell' acqua dei fiumi che sono esondati inondando vaste aree del paese.
Le autorita' avevano dichiarato lo stato di allerta rossa nella regione dopo le alluvioni che colpirono il paese nel 2000 che fecero 800 vittime.L'organizzazione umanitaria ha allestito dei campi di accoglienza dove saranno portati 70.000 sfollati delle zone alluvionate.


Alluvione in SudAfrica, 15.000 coccodrilli in fuga dagli allevamento: è allarme in tutto il Paese

Alluvione in SudAfrica, 15.000 coccodrilli in fuga dagli allevamento: è allarme in tutto il Paese

Circa 15mila coccodrilli sarebbero fuggiti dagli allevamenti nelle zone settentrionali del Sudafrica a seguito delle inondazioni che hanno colpito la regione provocando vittime e devastazioni.
Nel riferirlo, i media locali hanno reso noto che migliaia di esemplari sono stati successivamente catturati e messi al sicuro, ma la maggioranza e’ ancora in liberta’ nelle zone del fiume Limpopo e nei territori circostanti.
Il maltempo ha devastato molti villaggi vacanze e decine di turisti sono stati evacuati dal Parco nazionale Kruger, la piu’ grande riserva naturale del Sudafrica. Anche alcune aree del Mozambico sono state colpite dalle alluvioni, costringendo le autorita’ ad evacuare decine di migliaia di persone dalle aree interessate.
Guardate!!

                                                                                                                           segue

domenica 20 gennaio 2013

Abruzzo al gelo e sommerso di neve: foto incredibili dall’Appennino centrale

Abruzzo al gelo e sommerso di neve: foto incredibili dall’Appennino centrale

Fa molto freddo in Abruzzo dove nei giorni scorsi è caduta molta neve. Nonostante il cielo coperto, ieri mattina la temperatura ha raggiunto i -22°C sull’Altopiano delle Cinque Miglia, i -12°C a Pescasseroli e Ovindoli, i -11°C a Capistrello, i -10°C ad Avezzano, i -9°C a Tagliacozzo. Le foto che pubblichiamo a corredo dell’articolo sono di ieri, con Pacentro sommersa da mezzo metro di neve ad appena 700 metri di quota. A L’Aquila sono caduti 15cm di neve, ad Avezzano 30cm, alla Forca d’Acero (1.480 metri, vicino Pescasseroli) l’accumulo è di 200cm!

Link

sabato 19 gennaio 2013

‘Snowpocalypse’ in Russia: auto, case e strade sparite sotto la neve! Le incredibili foto

La Russia sta vivendo un inverno eccezionalmente freddo e nevoso: come possiamo notare dalla mappa che indica l’estensione della superficie innevata, proprio la Russia è completamente coperta dal “bianco“. Nei giorni scorsi si sono verificate nevicate eccezionali tanto che i media russi parlano di “tsunami di neve“. Migliaia di passeggeri sono rimasti bloccati in tutti gli aeroporti del Paese, e anche sulle strade il traffico è molto difficile. Solo a Mosca, 12.000 camion hanno lavorato per 48h consecutive con il fine di ripulire le strade dalla neve, ma non ci sono riusciti. Secondo i dati dell’ufficio meteorologico russo, nella città di Norilsk, situata nel nord della Siberia, nel circolo polare artico, in una settimana sono complessivamente caduti al suolo ben 10 metri di neve (!!!). Sempre in Siberia, nella Repubblica di Altai dove sorgono 12 insediamenti urbanizzati, le 1.300 persone che risiedono in quest’area sono completamente isolate da più di una settimana. Sempre secondo i dati del servizio meteorologico russo, era dall’inverno del 1938 che nel Paese non c’erano condizioni di freddo e neve così rigide. Circa 90 persone sono morte in questi giorni, e più di 600 sono state ricoverate per motivi riconducibili al grande freddo (cadute, incidenti o problemi polmonari). Dall’inizio dell’inverno, invece, le vittime sono più di 200: colpa di infortuni e ipotermia. Ecco le foto di questi ultimi giorni: