In evidenza

L'ALLARME SHOCK! MISTERIOSO PIANETA IN ROTTA CON LA TERRA: "AD AGOSTO TERREMOTI FINO A 9.8 DELLA SCALA RICHTER"

Un pianeta di un altro sistema solare rischierebbe di entrare in collisione con la Terra provocando terremoti e tsunami distruttivi entr...

Visualizzazione post con etichetta tempesta. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta tempesta. Mostra tutti i post

lunedì 29 ottobre 2012

Maltempo in Francia, disperate ricerche di un ragazzino scomparso mentre era in bici

Maltempo in Francia, disperate ricerche di un ragazzino scomparso mentre era in bici

Sono riprese stamattina le ricerche di due dispersi nel sud della Francia investito da un’ondata di maltempo, un ragazzino inglese di 12 anni che si e’ allontanato in bicicletta nella regione di Marsiglia e un uomo uscito a fare windsurf al largo di Serignan, nel sud. A Porquerolles, si e’ ricominciato a cercare il ragazzino che si e’ allontanato nonostante le raffiche di maestrale e del quale sono state ritrovate poco lontano la bicicletta e una scarpa. Sessanta militari con cani addestrati della Protezione civile stanno battendo il territorio con l’aiuto di molti abitanti della zona. Il ragazzino era appena arrivato dall’Inghilterra con il padre, inglese, e la madre, francese, oltre al fratello e alla sorella, per trascorrere le vacanze di Ognissanti nell’isola di Porquerolles. Riprese anche le ricerche in mare del 26enne scomparso in windsurf. Venerdi’, all’inizio dell’ondata di maltempo, due studenti erano morti a La Garde, sempre nel dipartimento di Marsiglia, trascinati via dalla violenza delle acque mentre si trovavano nel parcheggio sotterraneo del loro campus universitario. Ieri un senzatetto e’ stato trovato morto assiderato a Parigi. Sono ancora 7.000 le case senza elettricita’ nel sud, ma nella giornata di oggi la situazione dovrebbe tornare alla normalita’. C’e’ invece preoccupazione per il traghetto ‘Napoleon Bonaparte’ che sta colando a picco al largo di Marsiglia. A bordo non c’erano passeggeri quando l’imbarcazione, la piu’ grossa della compagnia ‘SNCM’ (Societe’ nationale Corse Mediterranee’) ha urtato una banchina del porto. Si e’ aperta una grossa breccia che ha provocato l’inondazione di due settori stagni e i sommozzatori stanno tentando di tamponare la falla prima che il traghetto si inclini in modo irreparabile.


L’Uragano Sandy inizia a colpire gli Usa: marinai costretti a tuffarsi in mare, New York si risveglia deserta. Milioni di evacuati

L’Uragano Sandy inizia a colpire gli Usa: marinai costretti a tuffarsi in mare, New York si risveglia deserta. Milioni di evacuati

Alle prime luci del mattino e’una New York quasi spettrale. Quello che colpisce di piu’ e’ il silenzio, sferzato solo dalle prime raffiche di vento e dai primi scrosci d’acqua, che ricordano come l’uragano Sandy si stia avvicinando. Le grandi arterie di Manhattan, di solito trafficatissime fin dalle primissime ore del giorno, sono pressoche’ deserte. Come deserte appaiono le stazioni della metropolitana e le due principali stazioni ferroviarie, Grand Centrale e Penn Station, a quest’ora gremite di pendolari. Le scuole e gran parte degli uffici pubblici, del resto, rimarranno chiusi, come chiusa restera’ Wall Street. Una scena non molto diversa nelle altre grandi citta’ della costa orientale degli Stati Uniti, come Washington, Boston, Philadelphia.
La tv parla di milioni di persone evacuate, con la Croce Rossa che ha allestito diversi rifugi per le famiglie che hanno dovuto lasciare le proprie case. Sono otto gli Stati in cui il presidente americano, Barack Obama, ha dichiarato lo Stato di emergenza: New York, New Jersey, District of Columbia, Maryland, Pennsylvania, Connecticut, Rhode Island e Delaware. Visto il peggioramento delle condizioni meteo sulla capitale Washington, il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, ha annunciato come il presidente Obama non partecipera’ al previsto incontro di campagna elettorale ad Orlando, in Florida, per far rientro in anticipo alla Casa Bianca.
Intanto la tempesta ha costretto 17 membri dell’equipaggio del Bounty, una copia della celebre nave, ad abbandonare l’imbarcazione e a calarsi nelle gelide acque al largo della Carolina del nord. La Guardia costiera ha inviato 25 battelli di salvataggio agli uomini che indossano tute resistenti al gelo.

link

Maltempo in Algeria, la capitale Algeri è in ginocchio, letteralmente sommersa dall’acqua!

Maltempo in Algeria, la capitale Algeri è in ginocchio, letteralmente sommersa dall’acqua!

Sono bastate poche ore di piogge a carattere torrenziale per mettere in ginocchio Algeri, dove molti quartieri e municipalita’ registrano allagamenti e strade bloccate dalle acque, facendo riesplodere le polemiche sulla poca attenzione delle istituzioni ai problemi dell’ambiente. A cite’ du 5 Juillet, a Bab Ezzouar, i cittadini sono ancora costretti a restare nelle loro abitazioni circondate dall’acqua. Case allagate a Alger-Plage, cosi’ come nel quartiere di Ihadene. Gravi danni sono segnalati anche a Ain Naadja e ad El Hamma. La strada che collega Bachedjerrah ad Hai El Badr e’ rimasta bloccata per molte ore, rendendo difficile l’evacuazione per gli abitanti che erano stati costretti a lasciare le loro case invase dalla fanghiglia. L’acqua che si e’ raccolta in alcuni sottopassi ha intrappolato delle vetture, i cui occupanti sono stati tratti in salvo da altri automobilisti. Sotto accusa i servizi di emergenza, coordinati dalla Protezione civile. Molti cittadini hanno denunciato di essere stati costretti a lavorare a mani nude contro i detriti trasportati dall’acqua senza alcun aiuto dai vigili del fuoco.


domenica 28 ottobre 2012

Toscana: onde alte 6 mt invadono case e negozi

Toscana: onde alte 6 mt invadono case e negozi:


Pisa, 28 ottobre 2012 - Lungomare chiuso, abitazioni e negozi allagati. Semi-distrutti alcuni stabilimenti di Marina e Tirrenia. E polemiche per il lavori che l'amministrazione provinciale sta effettuando sulla diga foranea di Marina. Interventi che - secondo gli abitanti - avrebbero causato l'allagamento.
L'allarme è scattato stamattina all'alba: onde di sei metri, rifiuti scagliati dal mare sparsi nelle strade e nelle piazze, squadre della Croce Rossa del litorale impegnate da questa mattina alle 6,30 a distribuire i sacchini. Riunione di emergenza nella sede della municipale a metà mattina. Alcune abitazioni sono rimaste anche senza energia elettrica. La mareggiata ancora in corso.
Continua!!!

                                      
                                                                                                                           segue

Livorno devastata da una violenta mareggiata, danni ingenti: foto e video

Livorno devastata da una violenta mareggiata, danni ingenti: foto e video

Raffiche di vento a 80 Km/h si sono abbattute su Livorno, trascinando con sé le onde del mare che hanno devastato numerosi stabilimenti balneari. Distrutto lo stabilimento di Antignano, colpito anche da pezzi di roccia trascinati dalla corrente. Si registrano crolli ai muretti del lungomare. Tra stanotte e quest mattina, almeno trenta gli interventi dei vigili del fuoco, in particolare ai Tre Ponti e in piazzale dell’Acquario. Crolli e infiltrazioni in viale Italia e all’Ardenza. Alcuni alberi sono caduti e le strade principali vicino al mare sono state invase da detriti. Chiusi alcuni sottopassaggi. Non si segnalano feriti.
Guardate i video!!!!

                                      
                                                                                                                           segue

Tsunami Hawaii evacuate le coste!

Tsunami Hawaii evacuate le coste!

Hawaii,28 ottobre 2012 - E' stato confermato lo tsunami per le Hawaii da parte del centro di allerta tsunami del Pacifico,le zone costiere dell'isola sono state evacuate,la popolazione invitata a dirigersi verso le montagne.Si attendono onde anomale alte fino a 3 mt.Continua a tremare pericolosamente Queen Charlotte Islands in British Columbia costa occidentale del Canada scossa dal potente terremoto di M 7.7.Per seguire in diretta real time dalle Hawaii.

link

sabato 27 ottobre 2012

Inondazioni nel sud della Francia, due giovani morti al campus universitario di Tolone

Inondazioni nel sud della Francia, due giovani morti al campus universitario di Tolone


Due studenti del campus universitario di Tolone sono annegati in un torrente che si e’ formato per le inondazioni che da ieri pomeriggio hanno colpito la regione, dove e’ caduto in poche ore l’equivalente della pioggia di un mese. I due ragazzi sono stati portati via dalla corrente di un condotto di canalizzazione che parte dal garage del campus, prima la ragazza, il cui cadavere e’ stato ritrovato ieri sera perche’ aveva una borsa che e’ rimasta impigliata nei meandri della conduttura che passa sotto terra e finisce in un ruscello. Il corpo del ragazzo che si e’ tuffato per tentare invano di salvarla e’ stato ripescato stamattina dai sommozzatori a quasi 2 chilometri di distanza, in un torrente dove defluisce il condotto. Dopo le piogge fortissime di ieri sera, Meteo France prevede sulla zona, a partire dal pomeriggio, un forte maestrale, con raffiche di 80-100 chilometri all’ora. La regione del Var era stata duramente colpita dalle inondazioni nel giugno 2010, quando nella zona fra Draguignan e Frejus morirono 23 persone e due risultarono disperse.


venerdì 19 ottobre 2012

Maltempo in Spagna, tempesta sulla Catalogna: un morto e un disperso

Maltempo in Spagna, tempesta sulla Catalogna: un morto e un disperso:
Una violenta tempesta si e’ abbatuta sulle coste della Catalogna nord-orientale, provocando la morte di almeno una donna, una turista polacca di 37 anni ghermita da un’ondata gigantesca che l’ha trascinata in alto mare, dove il suo cadavere e’ stato poi recuperato, circa 5 miglia nautiche al largo della località  di Lloret del Mar. Tuttora disperso un giovane di nazionalità  francese, scomparso mentre stava pescando sugli scogli presso Roses, un centinaio di chilometri più  a nord. La protezione Civile spagnola ha proclamato lo stato di allerta per l’intero fine settimana: il bollettino meteorologico prevede infatti piogge torrenziali con fino a 100 litri d’acqua piovana per metro quadrato, marosi di altezza superiore ai 2 metri e mezzo, e forti venti sul litorale di tutta la regione.


lunedì 15 ottobre 2012

Il maltempo inizia a fare sul serio nel Sud della Francia: violento tornado a Marsiglia: 15 feriti, foto e video!

Il maltempo inizia a fare sul serio nel Sud della Francia: violento tornado a Marsiglia: 15 feriti,

Oggi pomeriggio intorno ale 16:15 un violento tornado ha colpito la zona di Plan de Campagne, nei pressi di Marsiglia, nella zona sud della città francese. La tempesta ha spazzato circa 20 ettari di terreno. Quindici persone sono rimaste leggermente ferite. Il fenomeno estremo ha provocato danni ingenti: cartelloni divelti, tetti sventrati, alberi sradicati. Il maltempo sta colpendo da diverse ore gran parte della Francia meridionale.

Guardate!!!

           
                                                                                                                           segue

venerdì 12 ottobre 2012

Tempesta in Bangladesh: 21 morti

Tempesta in Bangladesh: 21 morti

Una improvvisa tempesta monsonica ha colpito ieri due distretti del Bangladesh causando la morte di almeno 21 persone, per lo piu’ donne e bambini. Lo riferisce il portale bdnews24. I distretti colpiti sono quelli di Noakhali e Bhola ed il bilancio potrebbe drammaticamente peggiorare, hanno indicato le autorita’, perche’ i soccorritori stanno cercando di rintracciare 50 pescherecci con 500 pescatori a bordo di cui non si hanno notizie. I venti e le piogge battenti, si e’ infine appreso, hanno causato l’interruzione dell’erogazione dell’elettricita’ e la sospensione dei servizi telefonici.


giovedì 20 settembre 2012

Paraguay 5 morti per tempesta, danni in Brasile e Uruguay

Paraguay 5 morti per tempesta, danni in Brasile e Uruguay

















Asuncion (Paraguay), 20 set. (LaPresse/AP) - Cinque persone sono morte e 81 sono rimaste ferite in Paraguay, a causa della tempesta che ieri ha colpito la zona centrorientale del Sudamerica. Venti di forza superiore a cento chilometri orari hanno spazzato anche il sud del Brasile, il nord dell'Argentina e l'Uruguay. Migliaia di persone sono rimaste senza casa dopo che fiumi sono esondati e aree costiere sono state inondate. Le vittime sono quattro soldati morti ad Asuncion quando il tetto dell'edificio in cui dormivano è crollato, ferendo anche altri 14 militari. Una ragazza di 14 anni è morta nel sobborgo di Mariano Roque Alonso, colpita da un'insegna fuori da un centro commerciale. (Segue) gng 200835 Set 2012 (LaPresse News)

tratto da http://terrarealtime.blogspot.com/2012/09/paraguay-5-morti-per-tempesta-danni-in.html

sabato 4 agosto 2012

Devastante tempesta di grandine nel Canada occidentale

Devastante tempesta di grandine nel Canada occidentale


Una devastante grandinata con chicchi grandi quanto palle da baseball, si è abbattuta lo scorso 26 Luglio nella provincia dell’Alberta, nel Canada Occidentale, apportando innumerevoli danni alle abitazioni e alle vetture. Praticamente alcun veicolo è stato risparmiato dalla furia della tempesta, con parabrezza rotti e ammaccature varie alle carrozzerie. Molti vetri di abitazioni e attività commerciali sono andati in frantumi, e soltanto per puro caso non ci è scappata la tragedia. Il video qui in basso mostra un gruppo di ragazzi a Cardston intenti a trascorrere una giornata in piscina.

Guardate!!

                                                                                                                           segue

giovedì 2 agosto 2012

Il tifone Saola devasta Taiwan e Filippine: decine di morti e centinaia di migliaia di evacuati

Il tifone Saola devasta Taiwan e Filippine: decine di morti e centinaia di migliaia di evacuati


Quattro morti, isola paralizzata. E’ questo il bilancio ancora provvisorio del passaggio su Taiwan del tifone Saola, accompagnato da violente raffiche di vento e da piogge torrenziali. Lo hanno reso noto le autorità e gli enti di soccorso. Saola, il primo tifone della stagione a colpire Taiwan, ha raggiunto terra verso le 3.20 ora locale (le 21.20 di mercoledì in Italia), nei pressi della città di Hualien sulla costa orientale. 
Lo ha segnalato l’Ufficio meteorologico. Prima è passato sulle Filippine, dove secondo l’ultimo bilancio ha provocato 23 morti. Saola è accompagnato da piogge torrenziali, in particolare nel nord e nell’est di Taiwan, e ha provocato smottamenti di terreno, rendendo necessario lo sgombero di 1.500 persone.
Il violento tifone ha devastato anche le Filippine dove ha provocato 23 morti, 21 feriti ed ha costretto 180mila persone a lasciare le proprie case. Lo rendono noto le autorita’ locali, precisando che le vittime sono rimaste uccise in inondazioni, frane e tempeste che hanno sorpreso molte imbarcazioni di pescatori in alto mare. Ora il tifone, con raffica di vento tra 130 e i 160 chilometri all’ora, si sta spostando verso le coste nord orientali di Taiwan.


mercoledì 1 agosto 2012

Due potenti uragani puntano verso le coste della Cina orientale

Due potenti uragani puntano verso le coste della Cina orientale:



Il tifone Saola e la 1 agosto 2012 tempesta tropicale Damrey puntano dritti verso le coste orientali della CIna.
Il tifone Saola, il nono anno, si e' rafforzato e si sta avvicinando alle regioni costiere del sud-est del Fujian, che ha iniziato a prepararsi per possibili disastri. In questo momento il tifone sta imperversando sul Mar delle Filippine con piogge battenti a nord dell'isola di Luzon.



Saola nata come depressione tropicale nel Pacifico occidentale il 28 luglio 2012,ha acquistato potenza fino ad essere classificata tempesta tropicale.Secondo le previsioni potrebbe generare venti sostenuti fino a 100 nodi (185 km / h) il "landfall" per è previsto tra giovedi e venerdi tra le città di Fuzhou e Taizhou della Cina orientale.Si prevedono venti distruttivi e gravi inondazioni costiere.
Allo stesso tempo, la tempesta tropicale Damrey fara il suo landfall da qualche parte a nord di Shanghai, in Cina. Damrey è attualmente si trova a circa 700 miglia a est-sud-est di Tokyo, in Giappone e punta verso la Cina.

link

martedì 31 luglio 2012

Violento nubifragio in Comelico e in Cadore, nel bellunese: frane, strade chiuse e allagamenti

Violento nubifragio in Comelico e in Cadore, nel bellunese: frane, strade chiuse e allagamenti
Frane, strade chiuse, allagamenti: e’ la conseguenza di un violento nubifragio che si e’ abbattuto attorno alle 19 in Comelico e in Cadore, nel bellunese. I vigili del fuoco di Belluno hanno ricevuto dalle 30 alle 35 richieste di intervento. Secondo quanto reso noto dal Soccorso Alpino e Speleologico Veneto una frana avrebbe interessato la ferrata Roghel, che parte dal rifugio Berti, nel Vallon Popera, il cui sentiero pare sia stato compromesso dagli smottamenti. Sul posto si sta dirigendo una squadra del Soccorso alpino della Val Comelico. Frattanto dalla centrale del Suem di Pieve di Cadore (Belluno) si stanno contattando i rifugi delle zone interessate dal nubifragio per verificare le presenze di alpinisti ed escursionisti, in particolare – oltre al Berti – nei rifugi Lunelli e Carducci e al bivacco Brigata Battaglione Cadore.


martedì 24 luglio 2012

Anche Nigeria, Nuova Zelanda e Filippine teatro di devastazione

Piogge torrenziali inondazioni e distruzione in Nigeria, Nuova Zelanda e Filippine.


24 luglio 2012 - Nigeria - Piogge torrenziali hanno inondato e spazzato via interi villaggi nella parte centrale del paese.Almeno 35 persone hanno perso la vita, bilancio destinato a salire secondo le autorita' ,infatti risultano ancora molti dispersi nelle colate di acqua e fango che hanno travolto numerose abitazioni.La Nigeria sta attraversando l'annuale stagione delle piogge che mette a dura prova l'intero territorio abitativo costruito su pianure di origine alluvionali.
Guardate!!!

                                             
                                                                                                            segue

domenica 22 luglio 2012

Alluvione in Austria: devastato il paese di St. Lorenzen

Forte maltempo sulle Alpi: devastato il paese di St. Lorenzen in Austria, e la neve imbianca Zugspitze

01

Il maltempo ha colpito duramente tra ieri mattina e stamattina un pò tutto l’arco Alpino. In Austria c’è stato un violentisimo nubifragio a St. Lorenzen, dove una persona è morta e un altro uomo è ferito gravemente ed è ancora ricoverato in odpedale. Stanotte ha anche nevicato a Zugspitze mentre a Canazei c’è stato un forte nubifragio, come vediamo dalle immagini delle WebCam. Proprio a St. Lorenzen, circa 150 persone sono ancora evacuate dalle loro abitazioni. In tutta l’Austria, comunque, abbiamo avuto forti piogge con fiumi in piena e centinaia di alberi spezzati che hanno intralciato le strade mandando il traffico in tilt.

Altre 360 persone hanno dovuto lasciare le loro case nella città di Sankt Lorenzen per paura di ulteriori frane e colate di fango.
Guardate!!!

                                             
                                                                                                            segue

venerdì 22 giugno 2012

ALLUVIONE APOCALITTICA NELLA REGIONE DEL MINNESOTA

Minnesota: una bomba d'acqua inonda la regione!



22 giugno 2012 - Stati Uniti - Un ondata di maltempo ha provocato numerosi danni in Minnesota,una vera e propria bomba d'acqua ha devastato la regione dove i fiumi un piena sono straripati per inondare i centri abitati delle citta'. La forza delle piogge ha provocato numerosi cedimenti e voragini che hanno inghiottito alcuni autoveicoli,le autorita' governative dello stato hanno deciso di decretare lo stato di calamita' naturale.

Guardate!!

                                                                                                                           segue

sabato 9 giugno 2012

Colorado bersagliato da violentissime tempeste di grandine e tornado: foto e video-shock

Colorado bersagliato da violentissime tempeste di grandine e tornado: foto e video-shock


Il Colorado, nel cuore degli Stati Uniti centro/orientali, è stato letteralmente sconvolto nei giorni scorsi, tra mercoledì 6 e venerdì 8 giugno, da violentissime tempeste di grandine e trombe d’aria che hanno provocato danni ingentissimi.
Guardate!!

                                                                                                                           segue